Missioni umanitarie

Proseguendo con un impegno iniziato nel lontano 1992 con la prima missione umanitaria svolta in Rwanda, nell'agosto 2014 abbiamo svolto una missione umanitaria in Benin, uno degli stati più poveri dell'Africa.

Leggi tutto l'articolo

La riduzione momentanea della vista

Cause e sintomi di un disturbo che può durare pochi secondi o qualche ora

Il calo del visus può avere effetti molto gravi se non diagnosticato e curato prontamente

La riduzione momentanea della vista o un annebbiamento di pochi secondi sono sintomi che impressionano molto perché sembrano essere inspiegabili.

Per conoscere le cause ed evitare danni gravi è opportuno rivolgersi in tempi brevi dall’oculista. “Per noi – spiega la dottoressa Maria Cristina Gentile dello studio oculistico L’Abbate - è importante fare una diagnosi appropriata perché dietro questo sintomo può celarsi un semplice mal di testa, un iniziale distacco di retina, una trombosi o una seria patologia neurologica. Generalmente, quando il paziente si presenta in studio, la sua vista è già molto migliorata o è tornata completamente normale e apparentemente non si evidenzia alcun segno; in questi casi è fondamentale da parte nostra proporre al paziente un’accuratissima anamnesi seguita da una visita oculistica completa con esplorazione del fondo dell’occhio. L’esame della retina deve essere praticato in massima midriasi (dilatazione della pupilla), preferibilmente adoperando la lente a contatto di Goldmann. Se necessario, si può invitare il paziente a richiedere l’eventuale collaborazione del medico curante o del medico internista”. Le principali cause di calo o annebbiamento visivo transitorio sono di origine vascolare o puramente retinica.

Scarica l'articolo completo 

INDIRIZZO

  • via B. Croce, 7
    70014 Conversano (Ba)